L’inserimento di categorie protette in azienda: Bando Dote Impresa

La Legge n.68/99, “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, stabilisce che, a partire da gennaio 2018, i datori di lavoro privati e pubblici, con più di 15 dipendenti, siano tenuti ad avere alle proprie dipendenze lavoratori iscritti alle Liste di Collocamento Mirato. Si tratta di appositi elenchi che hanno lo scopo di favorire l’inserimento lavorativo di persone con disabilità.

Regione Lombardia, per supportare le aziende nell’assolvimento degli obblighi relativi all’assunzione di categorie protette, promuove il Bando Dote Impresa che prevede specifici aiuti finanziari per le imprese (Clicca qui per maggiori informazioni su Dote Impresa).

Quali contributi ottiene l’azienda con l’assunzione di una persona disabile

  • Incentivi all’assunzione: contributo da 4.500 fino a 16.000 euro. L’incentivo è riconosciuto anche in caso di trasformazioni o proroghe di contratti in essere.
  • Contributo per l’attivazione di tirocini: fino a 3.000 euro di rimborso per l’indennità erogata, la formazione obbligatoria e le spese assicurative.
  • Contributo per servizi di consulenza e formazione: fino a 2.000 euro di contributo per servizi di consulenza propedeutici o successivi all’inserimento lavorativo.
  • Contributo per servizi di accompagnamento nella certificazione della riduzione della capacità lavorativa di personale già assunto.

Come trasformare in opportunità gli obblighi di legge

Devi assolvere l’obbligo di legge e non sai come muoverti? CLOM può supportarti affiancandoti nella ricerca e selezione della risorsa adatta al fabbisogno aziendale, nella formazione del personale e nella presentazione della domanda di contributo.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SERVIZI CORRELATI

Vuoi sapere come risparmiare sul personale?

Iscriviti per ricevere aggiornamenti su sgravi fiscali ed incentivi per le aziende!

Contatti

Contattaci

NEWS