Come diventare makeup artist: tutto quello che dovresti sapere

7 Luglio 2022
Come diventare makeup artist: tutto quello che dovresti sapere

Makeup artist: cosa fa e come diventarlo con un corso di formazione

Un makeup artist è un artista che ha fatto del trucco il suo lavoro. 

Si tratta di una professione sempre più ambita e richiesta, in diversi campi e settori. 

Fino a qualche anno fa era conosciuto come “truccatore”, ma anche grazie all’avvento dei social network e di YouTube, questo lavoro ha conquistato sempre più spazio, sviluppando il proprio carattere creativo.

I make up artist sono in grado di esaltare e valorizzare le particolarità positive e i punti di forza del viso dei clienti, minimizzando, al contrario, i difetti. Tutto questo, grazie ad una solida conoscenza delle tecniche di trucco e all’uso di prodotti e pennelli professionali.

In questo articolo troverai un approfondimento sulle mansioni dei truccatori, quali corsi servono per imparare il mestiere e diventare un professionista.

Cosa fa il makeup artist?

Come abbiamo anticipato, il make up artist, anche chiamato MUA, corrisponde alla “versione più moderna” del truccatore. Sebbene ci siano molte corrispondenze fra le due figure, il MUA (non a caso “artista del trucco”) dà maggiore spazio alla creatività e alle tendenze fashion nello svolgere la propria attività.

L’utilizzo dei social e dei canali di comunicazione audiovisivi ha dato un forte impulso a questa professione. Il suo lavoro non è richiesto solo nel settore della moda per i servizi fotografici e le sfilate, né solo nel backstage di studi televisivi e film, ma sempre più spesso viene chiamato da privati per cerimonie e da negozi di cosmetici per la vendita dei prodotti.

Truccatori e truccatrici hanno l’obiettivo finale e generale di valorizzare l’aspetto estetico delle persone. 

Sono diverse le mansioni che questi professionisti svolgono quotidianamente per raggiungere i risultati sperati dai propri clienti.

Vediamo insieme le principali attività:
  • Dopo aver attentamente ascoltato le richieste del cliente, i make up artist analizzano il tipo di pelle, l’incarnato e la fisionomia del volto: la forma, gli zigomi, le labbra, la mascella e gli occhi.
  • Un passaggio fondamentale per tutti i truccatori è spiegare alle persone come preparare il viso al trucco e fornire consigli per la cura giornaliera, come i prodotti da usare per la skincare e per struccarsi nel modo migliore.
  • Dopo l’accurato studio dei bisogni e delle caratteristiche della persona da truccare, questi professionisti programmano la scelta dei prodotti, gli strumenti e le tecniche da utilizzare.
  • Naturalmente, una volta pianificato il lavoro, il truccatore passa al suo compiti principale: l’applicazione, con estrema precisione, del trucco. L’attività si svolge in questo modo: dopo aver pulito e preparato il viso con primer, fondotinta e correttori, di opacizza la pelle con della cipria e si dà risalto alle guance con il blush, si passa poi alla realizzazione dell’eye makeup con ombretti, matite, eyeliner e mascara ed infine ci si occupa delle labbra con tinte, rossetti e gloss.
  • Occasionalmente, i makeup artist possono svolgere mansioni da estetista, come sfoltire e definire le sopracciglia, applicare maschere di bellezza e creme.

Naturalmente, il tipo di make up cambia in base al risultato finale che dev’essere ottenuto: un trucco da giorno oppure da sera? Da cerimonia, per il cinema oppure per una sfilata di moda?

Un MUA dev’essere in grado di realizzare un make up leggero (comunemente si direbbe “acqua e sapone”), quanto effetti più sofisticati (come uno smokey eyes) ed eccentrici in perfetto stile Hollywood.

Altre due tecniche molto diffuse e richieste, che un truccatore deve assolutamente padroneggiare, sono il contouring, che con l’uso di chiari e scuri evidenzia e mette in ombra determinate zone del viso, per correggere i lineamenti, ed il camouflage, un trucco correttivo che elimina le imperfezioni del viso, come rossori, cicatrici e macchie.

Come diventare Make Up Artist

Un buon modo per diventare makeup artist è fare molta “gavetta”: lavorare nei reparti di cosmesi, fare da assistente ad un truccatore già affermato, essere assunti presso aziende di cosmetici.

Tuttavia, la soluzione migliore resta quella della formazione, perché affianca lo studio della teoria alle ore di esercitazione pratica.

Chi desidera intraprendere questa professione dev’essere in possesso di specifiche competenze, proprio perché non si tratta di un semplice hobby.

Molto spesso il percorso di un artista del trucco ha inizio da una passione personale, coltivata con il “fai da te” e che viene poi trasformata in carriera dopo un corso trucco professionale. Altre persone ci arrivano partendo da esperienze simili, come chi si occupa di trattamenti estetici. 

In ogni caso, i corsi make up, che rilasciano un attestato, sono indispensabili. 

Principalmente perché un corso di trucco fornisce e certifica abilità e conoscenze indispensabili per lavorare correttamente. 

Inoltre, il riconoscimento da parte di scuole make up artist affermate costituisce un ottimo trampolino di lancio per iniziare la propria attività. 

Infine, abbiamo visto come il settore sia ampio, comprendendo il trucco naturale, quanto il trucco teatrale e cinematografico, quello pittorico, il body painting e gli effetti speciali. Solo con un corso make up è possibile prendere confidenza con tutte queste sfaccettature e accedere a tutti i possibili sbocchi lavorativi.

Cosa si impara ai corsi professionali make up artist?

Solitamente i corsi di trucco professionale si suddividono in una parte teorica e in diverse ore di esercitazione pratica.

Per quanto riguarda le nozioni teoriche da acquisire, queste riguardano i fondamenti della cosmetologia e della dermatologia di base, lo studio dei materiali e degli ingredienti e la padronanza delle fasi del trucco.

Le basi del makeup trattate nei percorsi comprendono:

  • la fisiologia del volto, quindi delle forme del viso, della simmetria e delle correzioni
  • i diversi tipi di pelle, per identificare problemi e inestetismi cutanei
  • la scelta dei cosmetici più adatti al cliente

Inoltre, viene affrontata la teoria del chiaroscuro, con l’obiettivo di far risaltare oppure nascondere determinati tratti.

Nei corsi make up i partecipanti imparano anche le norme igienico-sanitarie relative alla mansione: la corretta pulizia delle mani, dei pennelli e degli strumenti in generale.

Le esercitazioni pratiche prevedono di utilizzare modelle e testine per mettere alla prova quanto appreso. Normalmente si parte dal trucco per il giorno e da trucchi naturali, declinati sui vari incarnati. Si passa, poi, a prove più complesse, come il trucco sposa oppure da sera, fino ad arrivare a make up elaborati.

Naturalmente queste ore sono indispensabili per prendere dimestichezza con gli strumenti e imparare ad applicare i prodotti in modo corretto.

Una parte del programma viene dedicata alla beauty routine, per permettere ai corsisti di spiegare ai clienti come adottare un programma di cura della pelle.

L’obiettivo di un corso makeup artist è creare una solida base generale, da cui è possibile sviluppare una specializzazione (trucco da cerimonia, trucco coprente, trucco da spettacolo e così via). 

Come scegliere un corso di make up

A differenza di un semplice corso di trucco base, i corsi make up artist forniscono le conoscenze e abilità per diventare truccatore professionale. In altre parole, non insegnano come truccarsi correttamente, ma formano i partecipanti a tutto tondo sul mondo del make up, rendendoli in grado di realizzare qualsiasi tipo di trucco, più o meno creativo.

Per questo, se vuoi intraprendere un percorso simile, dovrai cercare una formazione che si concentri sul renderti un vero esperto. 

Verifica che, per le esercitazioni, siano utilizzati strumenti professionali e cerca un corso che si svolga presso un laboratorio specializzato.

Sicuramente ti sarà utile un attestato che certifichi la tua partecipazione, perciò scegli accademie riconosciute, che siano in grado di fornirti un certificato.

Se abiti a Milano e sei disoccupato, puoi partecipare ad uno di questi corsi make up artist gratuitamente.

Infatti, grazie all’accreditamento a Regione Lombardia, CLOM organizza corsi di trucco professionale finanziati da G.O.L.. Garanzia Occupabilità Lavoratori (G.O.L.) è un programma statale che ha l’obiettivo di aiutare le persone senza lavoro nella ricollocazione.

 Il nostro corso make up artist prevede 80 ore di formazione, presso un laboratorio per professionisti nel centro della città. 

Non solo, forniamo a tutti i partecipanti un kit di base gratis, per prendere dimestichezza fin da subito con pennelli, spugnette e prodotti.

L’obiettivo è formare professionisti in poche settimane, per mettere i corsisti nella condizione di realizzare il proprio sogno lavorativo e trovare finalmente l’occupazione che cercano.

Contattaci se vuoi saperne di più.

Logo CLOM esteso

Il nostro lavoro si può fare in un solo modo:
insieme e con passione.

newsletter

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Potrebbero interessarti:

Corsi di formazione CLOM
Corsi di formazione
Gratuiti e a pagamento; 100% orientati al ricollocamento lavorativo e alla formazione pratica e professionale. Investi sulle tue conoscenze.
Servizi per aziende CLOM
Servizi per le aziende

Consulenza personalizzata, affiancamento nell’inserimento di nuove
risorse e informazioni su finanziamenti per la crescita aziendale.

Servizi per privati CLOM
Servizi per i privati

Attività gratuite di coaching e bilancio delle competenze. Orientamento nella valorizzazione del profilo e delle potenzialità lavorative.

Vuoi saperne di più?