Corso buste paga: i motivi per cui dovresti iscriverti

24 Maggio 2022
Corso buste paga e contributi i motivi per iscriversi

Il corso buste paga è un’ottima opportunità per chi desidera rientrare nel mercato del lavoro oppure cambiare la propria professione, vediamole tutte

Il corso buste paga, conosciuto anche come corso paghe e contributi, nasce con l’obiettivo di rispondere ad una richiesta in costante crescita, da parte del mondo del lavoro, di una figura professionale esperta dei rapporti lavorativi e della loro gestione amministrativa.

L’addetto paghe e contributi, infatti, si occupa a 360 gradi di tutte le fasi dei rapporti contrattuali fra lavoratori e imprese.

Fra i suoi compiti la tenuta dei libri matricola, il calcolo del TFR e delle indennità e, naturalmente, l’elaborazione delle buste paga. Tutti questi sono elementi con un peso rilevante nell’amministrazione quotidiana dei collaboratori.

In questo articolo ti parleremo della figura dell’esperto paghe e contributi, di come fare a diventarlo e dei corsi necessari per raggiungere questo obiettivo.

L’addetto paghe e contributi cosa fa?

Con un corso buste paga puoi ottenere una nuova professionalità, quella di Tecnico di Amministrazione del personale. Questi addetti svolgono una mansione complessa, quanto indispensabile nel mondo del lavoro italiano.

Infatti, gli addetti all’amministrazione del personale hanno una conoscenza approfondita degli elementi fondamentali del Diritto del lavoro e delle sue strutture sociali, dalla contrattualistica alla tutela degli infortuni.

Si occupano della preparazione dei contratti di lavoro e di tutta la documentazione connessa, della compilazione dei cedolini paga attraverso il monitoraggio delle presenze, dell’invio delle comunicazioni obbligatorie agli enti preposti. Per questo sono spesso chiamati anche addetti alle paghe e contributi.

Nello specifico, fra i compiti dell’addetto amministrazione del personale troviamo: 

  • Gestione delle comunicazioni e dell’archiviazione dei contratti;
  • Amministrazione del personale tramite verifiche, nuovi assunzioni, cessazione dei rapporti e archiviazioni;
  • Creazione della busta paga: calcolo della retribuzione, trattenute fiscali e previdenziali, indennità, elaborazione del cedolino in tutte le sue parti
  • Rapporti con uffici pubblici: centri per l’impiego, INPS, INAIL
  • Gestione del libro paga aziendale
  • Gestione delle ferie e rilevazione delle presenze
  • Consulenza giuslavoristica

L’addetto all’ufficio Paghe e Contributi può lavorare nei reparti amministrativi aziendali, presso studi di consulenza del lavoro e nel settore pubblico.

Come diventare Addetto Paghe e Contributi?

Per diventare Payroll Specialist (come viene chiamato in inglese il tecnico di amministrazione del personale) sono richieste, quindi, competenze tecniche e specifiche del settore. Non solo, spesso le aziende richiedono alcuni requisiti aggiuntivi, fra i quali conoscenze base di contabilità generale. 

La buona notizia è che esistono percorsi formativi studiati per trasmettere tutte le abilità e conoscenze necessarie per lo svolgimento di queste mansioni. 

Non esiste una formazione canonica e unica, ma nella maggior parte dei casi il tecnico di amministrazione del personale ha alle spalle un percorso di studi in giurisprudenza oppure economia. In questo modo potrà svolgere diverse funzioni all’interno di una PMI.

Il mercato propone anche molti master post laurea e corsi professionali, erogati da enti e istituti.

Le competenze che un corso busta paga e contributi trasmette ai partecipanti riguardano:

  • Conoscenza della busta paga
  • Competenze di ragioneria
  • Utilizzo dei software dedicati
  • Dimestichezza con i principali CCNL e delle tipologie contrattuali
  • Conoscenza delle attuali normative
  • Padronanza delle tutele dei lavoratori, come maternità, assegni familiari, malattia ecc.

Sono, inoltre, molto apprezzate alcune soft skills che risultano utili a chi riveste questo ruolo:

  • Problem solving: molto spesso si presentano situazioni critiche, che il l’addetto paghe e contributi deve saper risolvere efficacemente e in tempi brevi;
  • Abilità relazionali: solitamente questi professionisti lavorano in team oppure all’interno di una sezione aziendale, quindi saper comunicare in modo corretto è fondamentale;
  • Pensiero critico e analitico: un Payroll Specialist deve monitorare una grande quantità di dati diversi e utilizzarli per l’elaborazione delle buste paga. Una forma mentis analitica è indispensabile.
  • Predisposizione alla formazione continua: nuovi gestionali, nuovi decreti, nuove specifiche contrattuali. Chi si occupa di paghe e gestione dei dipendenti deve sapersi mantenere aggiornato. 

Corso buste paga: come funziona?

Abbiamo visto che un corso paghe e contributi ha l’obiettivo di fornire gli strumenti necessari a sviluppare una professionalità che consenta di lavorare nell’amministrazione del personale, presso studi di consulenza del lavoro oppure società specializzate nella gestione di servizi amministrativi.

In particolare lo scopo è formare esperti che siano in grado di adempiere all’intero trattamento amministrativo connesso alle varie fasi del rapporto di lavoro e all’elaborazione delle retribuzioni del personale.

A questo scopo, vengono utilizzate esemplificazioni, schemi, formule e case history: una modalità di didattica pratica che ha la funzione di facilitare l’apprendimento e preparare alle principali mansioni.

Il corso addetto paghe e contributi parte dall’esposizione dei concetti fondamentali del diritto del lavoro, per poi concentrarsi sui rapporti contrattuali, autonomi e subordinati. Per quest’ultima tipologia, il corso buste paga e contributi affronta le varie forme possibili: collaboratori a progetto, lavoro determinato e indeterminato, apprendistato, part time e full time.

Sono solitamente previste, inoltre, molte ore di esercitazione sugli argomenti della retribuzione: calcolo delle ritenute sociali e fiscali, deduzioni e detrazioni fiscali, giorni retributivi, ferie e permessi, bonus, straordinari e premi. 

I corsi paghe e contributi si rivolgono sia ai disoccupati che vogliono aumentare le proprie possibilità d’impiego, sia a tutti i lavoratori che sognano di cambiare impiego.

Questo perché si tratta di percorsi fortemente professionalizzanti, che trasmettono competenze molto ricercate da aziende e studi professionali. 

Un corso elaborazione buste paga può svolgersi online, pur mantenendo il proprio carattere pratico. Le piattaforme utilizzate per la formazione a distanza, infatti, consentono l’interazione fra partecipanti e lo svolgimento di test e prove.

Grazie al finanziamento di Garanzia Occupabilità Lavoratori, gli enti accreditati presso Regione Lombardia possono organizzare un corso buste paga gratuito per tutti i disoccupati fra i 30 e i 65 anni d’età.

Se vorresti iniziare a lavorare nell’amministrazione del personale, potresti essere interessato al nostro corso gratuito paghe e contributi, che si svolge interamente online. 

Le lezioni sono sia pratiche che teoriche, per un totale di 80 ore ricche di esercitazioni e confronti con i docenti.

Abbiamo scelto professionisti di consolidata esperienza per trasmettere al meglio conoscenze e abilità; abbiamo studiato un programma intensivo, che ti consenta di trovare impiego il prima possibile.

Logo CLOM esteso

Il nostro lavoro si può fare in un solo modo:
insieme e con passione.

newsletter

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Potrebbero interessarti:

Corsi di formazione CLOM
Corsi di formazione
Gratuiti e a pagamento; 100% orientati al ricollocamento lavorativo e alla formazione pratica e professionale. Investi sulle tue conoscenze.
Servizi per aziende CLOM
Servizi per le aziende

Consulenza personalizzata, affiancamento nell’inserimento di nuove
risorse e informazioni su finanziamenti per la crescita aziendale.

Servizi per privati CLOM
Servizi per i privati

Attività gratuite di coaching e bilancio delle competenze. Orientamento nella valorizzazione del profilo e delle potenzialità lavorative.

Vuoi saperne di più?